Tutti i vizi e i segreti che internet sa di noi

Segnalo questo interessante articolo su Repubblica di RICCARDO STAGLIANO’ relativo ad internet ed i dati personali che esso racchiude.
Conclude l’autore “È una tragedia? Neanche per sogno. Internet è l’invenzione più strepitosa e benemerita dell’ultimo secolo. Basta essere consapevoli e comportarsi di conseguenza. Per quanto riguarda infine la sconveniente insistenza di Expedia ho estirpato il cookie, il pezzetto di codice che ricordava al sito i miei viaggi precedenti. E adesso il computer non si impiccia più in cose che non lo riguardano“.
Sicuramente da condividere l’affermazione secondo cui “Internet è l’invenzione più strepitosa e benemerita dell’ultimo secolo”, ma un pò semplicistica l’affermazione secondo cui basterebbe l’eliminazione dei cookie per evitare determinati trattamenti di dati.
La realtà in cui viviamo è ben diversa. Le normative sul trattamento die dati personali sono molto rigide, ma non vengono spesso rispettate. Inoltre, localizzando una azienda ed i relativi server in un paese non così “attento” ai diritti degli utenti è possibile eludere, di fatto, certe regole.
In concetto di privacy, forse, deve essere rivisto; non deve spavente il mero trattamento del singolo dato, ma i limiti spazio-temporali dello stesso nonchè le operazioni di profilazione e data mining.
La necessità di convenzioni internazionali, di regole condivise da tutti è oramai una evidente necessita, così come sarebbe di tutta utilità la creazione di normative specifiche relative alla profilazione, che non siano relegate a singoli provvediementi del Garante.

http://www.repubblica.it/tecnologia/2011/05/19/news/internet_biografia-16459400/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *