Corso di Perfezionamento in “Computer forensics e investigazioni digitali”

Pubblico, di seguito, il comunicato stampa del Corso di Perfezionamento in “Computer forensics e investigazioni digitali” coordinato dal Prof. Giovanni Ziccardi.

——-

l’Università degli Studi di Milano, per l’a.a. 2011-2012 ha attivato, tra gli altri, il Corso di Perfezionamento in “Computer forensics e investigazioni digitali” coordinato dal Prof. Giovanni Ziccardi.
La quinta edizione del Corso, dal titolo “DALLA TECNOLOGIA ALL’INVESTIGAZIONE”, si svolgerà presso l’Università Statale di Milano, via Festa del Perdono 7, con cadenza settimanale, ogni giovedì nel periodo dal 19 gennaio 2012 al 16 febbraio 2012, dalle ore 09.00 alle ore 18.30.

Il Corso ha l’obiettivo di formare esperti nelle fasi di individuazione, gestione, acquisizione e produzione di evidenze digitali nel processo penale, nel processo civile, nelle questioni di diritto di famiglia e del lavoro ed ambito stragiudiziale.

Ogni giornata prevederà l’illustrazione, dal punto di vista tecnico-informatico, della tecnologia oggetto d’indagine, seguita da interventi di magistrati, esponenti del mondo accademico, delle forze dell’ordine, avvocati e computer forensics expert.

Le tecnologie oggetto d’analisi riguarderanno:
• SMS e MMS;
• Immagini,video, audio;
• dati provenienti da dispositivi mobili (lettori mp3, navigatori, schede di memoria), telefoni cellulari e smartphone;
• pagine web e messaggi di posta elettronica;
• file di log di conversazioni o chat;
• dati su piattaforme di social networking (facebook, twitter, foursquare);
• dati su piattaforme di condivisione di contenuti;
• dati trattati mediante sistemi di cloud computing.

Il percorso formativo post-laurea, sia essa laurea dottorale o magistrale, è  rivolto a liberi professionisti (avvocati, ingegneri, periti informatici, investigatori), dirigenti di settore pubblici e privati, investigatori delle Forze dell’Ordine, officer nel Sistema di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni, officer impegnati nelle investigazioni interne di aziende). Non sono, purtroppo, ammessi uditori.

Attualmente, siamo ancora in attesa della conferma definitiva, anche per quest’anno, dell’accreditamento del Corso ai fini del riconoscimento di crediti formativi per gli avvocati (24 crediti).

Il contributo di iscrizione per il Corso è pari a 814,32 Euro (comprensivo della quota assicurativa e dell’imposta di bollo, pari a 14,32 Euro).

Le domande di ammissione dovranno essere presentate con le modalità e nelle tempistiche previste dal bando di attivazione pubblicato sul sito www.computerforensics.unimi.it.

Cogliamo l’occasione per invitarvi al ns. evento di inaugurazione gratuito previsto per mercoledì 30 novembre 2011, che si terrà in Università degli Studi di Milano presso la Sala Crociera Alta della Facoltà di Giurisprudenza, via Festa del Perdono 7, dalle ore 14.00 alle 18.00. Il pomeriggio formativo avrà come tema il corretto approccio giuridico e tecnico alla scienza delle investigazioni digitali.

Con la preghiera di dare a questa nostra corrispondenza la maggiore diffusione possibile tra i soggetti che possano essere interessati al Corso e, se possibile, sul Vostro sito Web cogliamo l’occasione per inviarVi i nostri più cordiali saluti rimanendo a disposizione per ogni eventuale informazione all’indirizzo infogiuremi@gmail.com.

Distinti saluti


Cattedra di Informatica Giuridica e Informatica Giuridica Avanzata
Università degli Studi di Milano
Via Festa del Perdono, 7
20122 Milano Italy
infogiuremi@gmail.com
http://www.ziccardi.org/forensics

Un’altra PEC per il Processo Civile Telematico?

Il 19 novembre 2011 è il termine a partire dal quale nel Processo Civile Telematico  le comunicazioni tra la cancelleria e l’ avvocato  dovranno essere gestite esclusivamente con Posta Elettronica Certificata (PEC) in attuazione del D.M. Giustizia 44/2011.

Molto fermento, dunque, nelle aule dei Tribunali. Guglielmo Troiano, al link che segue, mette un po’ di chiarezza.

http://www.troiano.org/blog/2011/11/pec/